Cerca nel sito

Webmail

AREA RISERVATA




LA RETE

Patto dei Sindaci: nuovo servizio di assistenza tecnica alla redazione del PAES (Piano d’Azione per le Energie Sostenibili)

Come è noto, il Patto dei Sindaci è il principale movimento europeo che vede coinvolte le autorità locali e regionali impegnate ad aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili nei loro territori. Ancitel Sardegna, dal 2010, utilizza al meglio la propria rete di contatti, comunicazione e lobbying per promuovere l’iniziativa del Patto dei Sindaci e sostenere gli impegni dei firmatari. Nello specifico Ancitel Sardegna offre supporto e assistenza tecnica ai Comuni e Unioni di Comuni per  la realizzazione del PAES (Piano di Azione per le Energie Sostenibili).

Infatti, i firmatari del Patto dei Sindaci, si impegnano formalmente a redigere il PAES entro 12 mesi dall’impegno assunto attraverso la delibera di giunta. Ancitel Sardegna si propone quindi di affiancare le amministrazioni locali attraverso un apposito servizio di assistenza che prevede le seguenti attività:

  • costituzione e coordinamento del Gruppo di lavoro;
  • individuazione delle utenze energetiche comunali;
  • affiancamento e assistenza nella compilazione delle tabelle per la raccolta dei dati energetici comunali;
  • elaborazione dei dati comunali, definizione della strategia a breve e medio periodo ed esplicitazione delle azioni di intervento, stesura finale del PAES, pubblicazione e formale invio presso la Covenant Of Mayors;
  • organizzazione di Giornate Energetiche, al fine di condividere con gli stakeholders locali gli obiettivi del PAES e coinvolgerli nel perseguimento degli stessi e sensibilizzare la comunità locale sulle principali tematiche legate all’obiettivo 20-20-20 per il 2020;
  • formazione dei  tecnici e degli operatori comunali, inerente i PAES.
  • ricerca e individuazione delle possibili fonti di finanziamento per ciascuna azione indicata nel Piano d’Azione

Lanciato il 29 Gennaio 2008, nell’ambito della Settimana europea dell’energia sostenibile (EUSEW 2008), il Patto dei Sindaci vede un coinvolgimento sempre crescente delle città italiane. Infatti, l’Italia risulta tra i Paesi più attivi a livello europeo: il 29 Novembre 2011, in occasione della Cerimonia annuale del Patto dei Sindaci, sulle oltre 3.000 adesioni a livello europeo, più di 1.400 erano di Comuni italiani.

Durante l’evento EUSEW 2008 la Commissione Europea ha presentato, inoltre, l’iniziativa “Campagna Energia sostenibile per l’Europa 2005-2011” (Campagna SEE) finanziata dal programma Energia Intelligente – Europa (2003-2006), volta ad accrescere la consapevolezza e la conoscenza sui temi dell’energia ed inoltre contribuire al raggiungimento degli obiettivi della politica energetica comunitaria in materia di fonti di energia rinnovabili, efficienza energetica, trasporti e combustibili alternativi.
In Italia la Campagna SEE è attuata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il quale coordina le azioni al fine di coinvolgere un numero sempre maggiore di città che si vorranno impegnare in obiettivi ambiziosi da realizzare entro il 2020. Tali obiettivi si riassumo nella “Strategia Europa 2020”, con la quale entro l’anno 2020 l’UE si impegna a ridurre del 20% le emissione di gas effetto serra, a migliorare del 20% l’efficienza energetica e ad impiegare una quota del 20% di energie rinnovabili.